Matteo Negri | IN LOVE: Installazioni per le vie di Santa Margherita Ligure

17 Luglio - 15 Ottobre 2013

Inaugurate il 23 luglio, le opere sono posizionate in Largo Amendola, via Torino e via Partigiani d'Italia a Santa Margherita Ligure.

L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Santa Margherita Ligure, organizzata da ABC-ARTE, comprende una personale dell'artista presso gli spazi espositivi di Cerruti Arte a Santa Margherita Ligure: un evento di cultura e arte, nato come momento di sinergia tra pubblico e privato, tra istituzioni e società civile, per stimolare sul territorio il coinvolgimento e la partecipazione soprattutto dei più giovani. La nuova macroscultura cittadina A me gli occhi presenterà non più la forma del nodo, ma quella di un fiocco che si proporrà come elemento invasivo, quasi allarmante nella placida e armoniosa tranquillità di Santa Margherita Ligure. Un fiocco che come un drone d'assalto emergerà dalla base dell'opera sovrastando la località ligure non più traendo ispirazione da essa, ma volendola inquadrare. Il fiocco di Matteo Negri in modo antitetico a quello di Jeff Koons apparirà a tratti sgraziato e minaccioso.
Come operazione d'arte pubblica verranno inoltre proposti due macro nodi lego,Our Day Will Come e Space Dynamics che richiameranno quelli di dimensione inferiore presenti nella galleria Cerruti Arte: The Lover's Loop, At The End of The Day. Nella personale si potranno anche ammirare sia opere in ceramica quali Yellow Unexploded, sia omaggi a Mondrian, come i L'Ego Mondrian cromati, che ad Alighiero Boetti dove sculture e stampe -L'Ego Maps- si porranno in un dialogo tra loro e con le altre forme sferiche e paraboliche esposte in mostra. 

Matteo Negri (San Donato Milanese, 1982) si diploma in scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Ha lavorato ed esposto in varie ed importanti gallerie, spazi pubblici e fiere d'arte in città come Bruxelles, Berlino, Hong Kong, Londra, Miami, Milano, Roma, Parigi. L'artista, già avvezzo all'incursione urbana con le sue opere, come a Parigi, Londra e Genova, dove ha da poco concluso una personale intitolata Una cosa divertente che non faro mai più presso la galleria ABCARTE: la mostra, oltre agli spazi della galleria, ha interessato anche il centro cittadino ove, per mesi da P.zza De Ferrari, fino a Via Roma e Via XX settembre le sculture di Matteo Negri hanno potuto così dialogare con lo spazio cittadino ed incuriosito i passanti. Modulo e referente visivo dell'opera di Matteo Negri  l'iconico mattoncino LEGO, a partire dall'evidente consonanza fonetico-scritturale con l'Ego, struttura psichica deputata al rapporto con la realtà ed allo scambio con l'altro. L'aspetto ludico e costruttivo del noto gioco danese cambia segno nel progetto dell'artista, che ne ridefinisce i volumi, modellandoli e riannodandoli in un'inedita visione. In fase formativa, quelle che erano le possibilità di gioco, si trasformano nella sfida alla progettualità. 

L'iniziativa gode del patrocinio del Comune di Santa Margherita Ligure, della sponsorizzazione del Banco di Chiavari e della Riviera Ligure  Gruppo Banco Popolare e della sponsorizzazione tecnica di SIAT.