The Men issue about Clinamen Isabella Nazzarri on ABC-ARTE

Beatrice Carducci, The Men Issue. Moda e Stile. , Novembre 22, 2017

Isabella Nazzarri, classe 1987, si diploma dapprima all'Accademia di Belle Arti di Firenze e successivamente anche a quella di Milano, città in cui attualmente vive e lavora. L'arte come un dialogo con la natura. Da sempre affascinata dalle tavole naturalistiche e dai microrganismi, Isabella Nazzarri dipinge forme evanescenti e sfuggenti. Nelle sue opere i colori tenui e la morbidezza delle pennellate danno vita a linee fluttuanti. Definisce il colore come una grammatica emotiva. La sua arte è una poetica astratta che si articola tra forma e materia, tra memoria e natura. Gestualità ed emotività.

Isabella Nazzarri dipinge con la tecnica dell'acquarello figure astratte provenienti dal suo immaginario. Gli elementi dei suoi dipinti evocano un richiamo alla natura ed hanno la capacità di dare corpo e immagine a stati mentali. Come strutture fluttuanti che ci trasportano in un mondo in continuo movimento. La serie degli Innesti è caratterizzata da notevole spontaneità. I colori tenui e la morbidezza delle pennellate danno vita a linee fluttuanti.

Le Monadi rappresentano un lavoro di passaggio tra pittura e scultura. La volontà dell'artista è di dare più corpo al colore, facendolo diventare scultura. Isabella le crea colando strati di resina, quasi come fossero acquarelli in 3D.

Dall'uso degli acquarelli alla scultura. Le Epifanie nascono sempre in modo spontaneo ma mantengono il richiamo alla natura, alle rocce e ai minerali. Restando pur sempre un lavoro astratto, senza forme riconoscibili. Solamente intuizioni che provengono dalla vita reale. Una metamorfosi dal figurativo all'astratto.

Attualmente in mostra presso la galleria ABC a Genova, Isabella ha in programma un'esposizione a Roma. 

 

Beatrice Carducci 

 

 

 

 Isabella Nazzarri, Fresco frizzante estivo (ultima estate), 2017, 50x70 cm, watercolor on paper