Tomas Rajlich Fifty years of Painting

a cura di Flaminio Gualdoni
Flaminio Gualdoni, Antonio Borghese, 2018
Premium 143 pages
Publisher: ABC-ARTE
ISBN: 9788895618197
Dimensions: 26,5x19,2
Premium
Tomas Rajlich Fifty years of Painting: a cura di Flaminio Gualdoni
€ 35.00

La Galleria ABC-ARTE prosegue la sua ricerca, in continuità rispetto al programma passato, approfondendo il lavoro dei protagonisti delle neoavanguardie internazionali. In questo libro viene documentata la antologica dedicata a Tomas Rajlich, pietra miliare nella affermazione internazionale della pittura analitica e fondatore del Klub Konkretistu.

 

Le opere in mostra sintetizzano un percorso cinquantennale e permettono una visione complessiva del lavoro di Rajlich che esiliatosi dalla Cecoslovacchia nel 1969 in seguito all’invasione sovietica, si trasferisce in Olanda, dove ha potuto confrontarsi con le teorie della neoavanguardia olandese del gruppo Nul, fortemente inserita nel dibattito che, al tempo, animava i più importanti fermenti culturali ed artistici europei coinvolgendo personalità rilevanti quali Manzoni, Klein e Sol Lewitt.

 

Già dall'inizio degli anni Settanta (con Brice Marden, Robert Ryman, Gerhard Richter e altri, è il protagonista della memorabile mostra “Fundamentele schilderkunst / Fundamental painting” allo Stedelijk Museum di Amsterdam),entra nel novero degli artisti considerati di riferimento per la Pittura Fondamentale. Le sue opere, saldamente ancorate alla ricerca delle radici della Pittura, spiccano dotate di una matericità che si fa simbolo e metafora della sostanza fisica e di misuratissima gestualità. Rajlich in questi anni consolida la propria fama con alcune mostre importanti in Olanda ed anche a Parigi, dove più volte espone e con grande successo.

 

Nei due decenni successivi e fino ai giorni nostri il lavoro di Tomas Rajlich rafforza la sua notorietà internazionale sino al raggiungimento del massimo posizionamento tra gli avanguardisti più influenti. Tomas Rajlich è coinvolto in mostre presso principali istituzioni internazionali che trattengono all'interno delle proprie collezioni le sue opere.