Giorgio Griffa nasce a Torino nel 1936. Inizia a dipingere bambino con pittori tradizionali. Nel 1958 si laurea in giurisprudenza e inizia l'attività di avvocato. Nel 1960 sente la necessità di un nuovo apprendistato e diviene allievo nella scuola privata di Filippo Scroppo, astrattista torinese che ha fatto parte del MAC. Per tre anni segue le lezioni, sviluppando peraltro un'esperienza strettamente figurativa. Negli anni successivi procede a una progressiva spoliazione degli elementi rappresentativi, senza passare per le opzioni dell'astrattismo, sino a giungere ai primi lavori non rappresentativi, il ciclo dei lavori intitolato Quasi dipinto, In quel ciclo si precisa la scelta del non finito che diverrà un carattere costante del suo lavoro. Espone quei lavori nel 1968 alla galleria Martano di Torino. Nel 1969 inizia la collaborazione con la galleria Sperone sempre a Torino e nel 1970 espone nelle gallerie di Ileana Sonnabend a New York e Parigi. È di quegli anni la vicinanza agli artisti dell'Arte Povera, che ricorderà in una mostra del 2000 (galleria Salzano, Torino) con queste parole: "L'intelligenza della materia non veniva usata quale strumento di nuove sintesi formali, peraltro inevitabili, ma diveniva protagonista dell'opera, la mano dell'artista posta al suo servizio. Analogamente, essendo io convinto dell'intelligenza della pittura, ponevo la mia mano al servizio dei colori che incontravano la tela, limitavo il mio intervento al gesto semplice di appoggiareil pennello"

Per circa due anni, fra il 1973 e il 1975, esegue quasi esclusivamente linee orizzontali, composte da una linea continua che si ripete, ovvero da segni di pennello ordinati l'uno accanto all'altro in sequenze orizzontali. Negli anni successivi iniziano a convivere sulla tela sequenze di segni differenti. Inizia il ciclo che egli definisce delle Connessioni o Contaminazioni, modifica fisiologica del precedente ciclo dei Segni Primari. Sono gli anni in cui si avverte come la riflessione di tipo minimalista apra le porte a una nuova considerazione dell'imponente carico di memoria di pittura e scultura. Griffa non è un minimalista, Paolo Fossati ha puntualizzato la differenza del lavoro di Griffa dal Minimalismo, ma il clima è quello. Nel 1979 dipinge il trittico, intitolato non a caso Riflessione, composto di tre grandi tele dedicate rispettivamente a Matisse, Klee, Yves Klein. Quel trittico, esposto nel 1980 alla galleria Martano di Torino, costituisce il primo passo di un altro ciclo, che troverà negli anni duemila il titolo di Alter Ego. In esso ogni lavoro è dedicato ad artisti di ogni epoca. Proseguirà, con larghe pause, per trent'anni. Gli anni ottanta vedono un ampio sviluppo del ciclo delle Contaminazioni. Ai segni spesso si affiancano campiture di colore, un racconto indeterminato fra le memorie della pittura. All'inizio degli anni novanta sopraggiunge il ciclo Tre linee con arabesco in cui ogni lavoro, tela, disegno, acquerello, incisione, contiene appunto, fra gli altri segni, tre linee e un arabesco. Questi lavori sono numerati secondo l'ordine in cui sono eseguiti. La numerazione mira a fissare la posizione dei singoli individui all'interno del gruppo e nel contempo ricordare la loro appartenenza al gruppo. Negli anni novanta inizia il ciclo delle Numerazioni. Qui i numeri indicano su ciascuna tela l'ordine in cui sono posati i vari segni e colori che la compongono. I numeri mirano a

sottolineare da un lato l'ordine in cui si svolge l'evento pittura e dall'altro lo svilupparsi dell'evento, un segno dopo l'altro sia nel tempo sia nello spazio. Si deve notare che fra un ciclo e l'altro non vi è alcuna ipotesi di sviluppo o progresso. Vi è soltanto, semplicemente, la presenza di aspetti diversi del divenire. Pertanto i cicli non si susseguono l'un l'altro, ma si accavallano e si incrociano, convivendo l'uno accanto all'altro.

I cicli che emergono negli anni duemila confermano quest'aspetto. Infatti, la loro origine risale a vent'anni prima, alla fine degli anni settanta. Il ciclo Alter Ego, con i suoi riferimenti ad altri artisti, da Piero della Francesca e Tintoretto, a Beuys e Merz, nasce da quel trittico del 1979 intitolato Riflessione, passa attraverso vari lavori degli anni ottanta e novanta e precisa la sua identità con un gruppo di lavori degli anni duemila. A sua volta il ciclo Sezione Aurea, che guarda a quel numero irrazionale senza fine che ne caratterizza l'aspetto matematico, si avvale delle trasparenze della tela tarlatana che già erano nel grande lavoro Dioniso del 1980, esposto alla Biennale di Venezia di quell'anno e successivamente alla Lorenzelli Arte nel 1997. Da allora si sono succedute numerose mostre in gallerie pubbliche e private tra le più signiicative si segnalano le personali nel 2001 presso la Galerie Walter Storms a Monaco e presso il GAM di Torino; nel 2005 presso Kunstlanding e Neuer Kunstverein ad Aschafffemburg e presso l'Institut Mathildenhohe di Darmstadt; nel 2009 presso la Lorenzelli Arte di Milano e nel 2011 presso il MACRO di Roma. Fra le collettive si ricordano: nel 2007 presso il museo della Permanente a Milano; nel 2008 presso la casa del Mantegna a Mantova, al Time&Place di Torino e MIlano, presso il Moderna Museet di Stoccolma e presso la Neue Galerie am Landesmuseum di Graz; nel 2009 presso la Peggy Guggenheim Collection a Venezia e nel 2015 presso la casa Cavazzini di Udine.  Nel 2015 Esonerare il mondo / to relieve the world , alla ABC-ARTE di Genova, con il patrocinio del Comune di Genova ed inserita negli eventi di rilevanza pubblica.

 

PUBLIC COLLECTIONS:

Galleria d'Arte Moderna (GAM), Torino

Castello di Rivoli, Rivoli, Torino

Galleria d'Arte Moderna, Roma

Museo d'Arte di Gallarate, Gallarate

Museo del Novecento, Milano

Gallerie d'Italia - Piazza Scala, Milano

Museo di Arte Contemporanea di Roma (MACRO), Roma

Tate Modern Gallery, Londra

Museo Cantonale d'Arte, Lugano

Dallas Museum of Art, USA

Fundacao de Serralves, Porto

 

 

 

Selezione Mostre Personali / Selected Solo shows:

 

2021   

Lille métropole musée d’art moderne d’art contempoain et d’art brut (LAM), Lille, FR

Giorgio Griffa. Un mondo astratto non basta, ABC-ARTE, Genova, IT

2020   

Tutti i pensieri di tutti, Spoleto, IT

Galleria Lorcan O’Neill, Temporary space, London, GB

Giorgio Griffa: The 1990s, Casey Kaplan, New York, USA

2018

Giorgio Griffa: The 1980s, Casey Kaplan, New York, USA

A Continuous Becoming, Camden Arts Centre, London, GB

2017

Annemarie Verna Gallery, Zurich, Switzerland, CH

Galleria Lorcan O’Neill, Rome, IT

2016

Quasi Tutto, curated by Andrea Bellini and Suzanne Cotter, Serralves Museum, Porto, PT

Works on Paper, Fondazione Giuliani, Rome, IT
Giorgio Griffa: The 1970s, Casey Kaplan, New York, USA

Fondation Vincent Van Gogh Arles, Arles, FR

2015

Giorgio Griffa – Bilder aus den 1970ern, Stefan Hildebrand, St Moritz, CH

Esonerare il mondo, curated by Ivan Quaroni, ABC-ARTE, Genova, IT

Painting in the Fold, curated by Andrea Bellini and Martin Clark, Bergen, Kunsthalle, Bergen,          NO

Silenzio: parla la pittura, curated by Ivan Quaroni, Lorenzelli Arte, Milano, IT

A Retrospective 1968 – 2014, curated by Andrea Bellini, Centre d’Art Contemporain Genève,          Genève, CH

2014

Galleria Lorcan O’Neill, Roma, IT

The Douglas Hyde Gallery, Dublin, IE

2012/2013 

Fragments 1968 – 2012, Casey Kaplan, New York, USA

2012   

Mies van der Rohe Haus, Berlin, DE

2011   

MACRO, Museo d’Arte Contemporanea, Rome, IT

Galleria TAC Arte Contemporanea, Perugia, IT

2010   

Galleria Rafael perez Hernando, Madrid, SP

Galleria GiraIdi, Livorno, IT

BaoTou Museum, Mongolia interna/Inner Mongolia, MNG

Baguashan Gallery, Taiwan, TW

Gehua Art Gallery, Beijing, CHI

Galleria Sante Moretto, Monticello di Vicenza, IT

Studio Guastalla, Milan, IT

2009   

Galleria Arcesilva, Seregno, IT

Galleria Giuseppe Marino, Rome, IT

Lorenzelli Arte, Milan, IT

Globan Gallery, Acqui Terme, IT

Cascina Roma, San Donato Milanese, IT

Galleria 2000 & Novecento, Reggio Emilia, IT

2007 

Fondazione Zappettini, Milan (with Pinelli), IT

Galerie Philippe Pannetier, Nimes, FR

2006   

Barbara Behan Contemporary Art, London (with Marco Gastini and Paolo Icaro), GB

Galleria Fumagalli, Bergamo, IT

2005   

Neuer Kunsrverein, Aschaffenburg, DE

Museo della Permanente, Milan, IT

lnstitut MathildenhOhe, Darmstadt, DE

Galleria Giampiero Biasutti, Turin, IT 

2004   

Sebastian Fath Contemporary, Mannheim, DE

Galleria 2000 & Novecento, Reggio Emilia, IT

2003   

Studio Guastalla, Milan, IT

2002   

Galleria Plurima, Udine (con / with Claude Viallat), IT

Bethmann Bank, Frankfurt A.M., DE

Galleria Palladio, Udine, IT

2001   

Galerie Walter Storms, München, DE

CESAC, ex Convento dei Cappuccini, Caraglio (Cuneo), IT

Galleria Giampiero Biasutti, Turin, IT

GAM Galleria Civica d’Arte Modema e Contemporanea, Turin, IT

2000   

Galleria Giancarlo Salzano, Turin, IT

1998   

Galerie Boycott, Bruxelles, BG

Galleria Giancarlo Salzano, Turin, IT

1997   

Galerie Appel und Fensch, Frankfurt, DE

Lorenzelli Arte, Milan, IT

1995   

Galleria Fumagalli, Bergamo, IT

Galleria Soave, Alessandria, IT

A quattro mani, Galleria il Salto del Salmone, Tunrin (with Andrea Massaioli), IT

Palazzo Racani-Aroni, Spoleto, IT

1994   

Galleria Maestri Incisori, Milan, IT

Galleria Extra Moenia, Todi, IT

1993   

Galerie Appel und Ferrsch, Frankfurt, DE

1992   

Qualche numero per Martina, home exhibition at Martina Corgnati, Milan, IT

Galerie Luise Krohn, Badenweiler, DE

1991

Il Triangolo Nero, Alessandria, IT

Santa Maria delle Croci, Loggetta Lombardesca Pinacoteca Comunale, Ravenna, IT

1990

Galerie Appel und Fercsch, Frankfurt, DE

Galleria Mara Coccia, Rome, IT

Galleria Oddi Baglioni, Rome, IT

Galleria Turchetto, Milan, IT

Galleria Martano, Turin, IT

1989   

Studio Noacco, Chieri, IT

Galerie Luise Krohn, Badenweiler, DE

1988   

Galleria Nuova 2000, Bologna, IT

1987   

Galleria dei Banchi Nuovi, Rome, IT

Il Triangolo Nero, Alessandria, IT

Galleria Il Sole, Bolzano, IT

1986   

Galeria Appel und Fertsch, Frankfurt, DE

1985   

Lorenzelli Arte, Milano, IT

Studio Bonifacio, Genova, IT

Stiidtische Galerie im Cordonhaus, Cham, CH

Galleria Martano, Turin, IT

Istituto Italiano di Cultura, Koln, DE

1984   

Galleria L’isola, Rome, IT

Galleria nuova 2000, Bologna, IT

1983   

Galleria La Polena, Genova, IT

Galleria Plurima, Udine, IT

Galerie Walter Storms, München, DE

1982   

Galerie Artline, Den Haag, NDL

Galleria Manano, Turin, IT

1981   

Galleria Centro, Napoli, IT

Galleria Il Sole, Bolzano, IT

Lorenzelli Arte, Milan, IT

Studio G7, Bologna, IT

Galerie Luise Krohn, Badenweiler, DE

Galleria Sagirtario, Perugia, IT

Galleria Taide, Salerno, IT

Galerie Annemarie Vema, Zürich, CH

Galerie Walter Storms, Munchen, DE

Galleria Primo Piano, Rome, IT

1980   

Galleria Martano, Turin, IT

Samangallery, Genova, IT

XXXIX Esposizione Biennale lnternazionale d’Arte, Venezia, IT

Kunstverein, Braunschweig, DE

Galerie W. Storms, Villingen, DE

Galleria E. Tre, Rome, IT

1979   

Galerie Mantra-NRA, Paris, FR

Galleria lncontri, Taranto, IT

Galerie Artline, Den Haag, NDL

1978   

Galerie Annemarie Verna, Zurich, CH

Galleria Lorenzelli, Milan, IT

Stiidtische Kunsthalle, Dusseldorf, DE

Galleria E. Tre, Rome, IT

1977   

Galleria del Milione, Milan, IT

Samangallery, Genova, IT

Galleria Malborough, Rome, IT

Galleria La Piramide, Firenze, IT

1976   

Galleria Banco, Brescia, IT

Galerie Art in Progress, München, DE

Galleria Daniel Templon, Milan, IT

Galerie Art in Progress, Dusseldorf, DE

Galleria il Sole, Bolzano, IT

1975   

Galerie D, Bruxelles, BE

Galleria Sperone, Rome, IT

Galleria Primo Piano, Rome, IT

Galleria Claudio Bottello, Turin, IT

Galleria ova, Prato, IT

Galerie Annemarie Verna, Zürich, CH

Kunstraum, Müchen, DE

1974   

Galerie Daniel Templon, Paris, FR

Galeria La Benesca, Genova, IT

Galleria Banco, Brescia, IT

Galerie Mikro, Berlin, DE

Studio Lia Rumma, Napoli, IT

Galleria Daniel Templon, Milan, IT

1973   

Galleria dell’Ariete, Milan, IT

Galleria Daniel Templon, Milan, IT

Studio 3/Bi, Bolzano, IT

1972   

Galleria Fiori, Firenze (with Marco Gastini), IT

Galleria Sperone, Turin, IT

Galleria Godei, Rome, IT

Galerie Annemaria Verna, Zurich, CH

1971   

Galerie Ricke, Koln, DE

Galleria Multipli, Turin, IT

Galleria Toselli, Milan, IT

1970   

Sonnabend Gallery, New York, USA

Galerie Sonnabend, Paris, FR

1969   

Galleria Sperone, Turin, IT

1968   

Galleria Martano, Turin, IT 

 

Selezione Mostre Collettive / Selected Group shows:

 

2020   

The Botanical Mind: Art, Mysticism and the Cosmic Tree, Camden Arts Centre, London, GB

Scrivere Disegnando - When Language Seeks Its Other, Centre d’Art Contemporain Genève, Genève, CH

2019   

Materials and Objects, Tate Modern, London, GB

Consonances, Musée des Beaux-Arts de Nancy, Nancy, FR

Passione - 12 progetti per l’arte italiana, curated by Daniela Ferrari  and Denis Isaia, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e  Rovereto, Rovereto, IT

Giorgio Griffa, Tomas Rajlich, Jerry Zeniuk. Absolute Paintings, ABC- ARTE, Genova, IT

Change, Connect, Continue, Galleria Lorcan O’Neill, Rome, IT

2017   

Viva Arte Viva, 57th International Art Exhibition, Arsenale, Venice, IT

Colori, Castello di Rivoli/ GAM, Turin, IT

2016   

Annemarie Verna Gallery, Zurich, CH

Alicja Kwade, Tatiana Trouvé, Giorgio Griffa, Nymphius Projekte, Berlin, DE

All Means Are Sacred, M WOODS, Beijing, CHN

2015   

Imaginarii, with Gianni Colombo and Davide Balula, Fondazione Carriero, Milan, IT

Au Rendez-Vous Des Amis, Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, Perugia, IT

Artists and Poets, curated by Ugo Rondinone, Secession, Vienna, AUT

2013   

Histories I: Works from the Serralves Collection, Serralves Museum, Porto, PT

Never Look Back When Leaving, Casey Kaplan, New York, USA

39 greatjones, Galerie Eva Presenhuber, Zurich, CH

Don’t blame anyone, Hessel Museum, Annandale-on-Hudson, USA

2012   

No.17, Casey Kaplan, New York, USA

2010   

L’arabesco, Galleria Santo Ficara, Firenze, IT

Pensando pittura, Galleria Anfiteatro Ane, Padova, IT

Torino sperimentale 1959-1969, Sala Bolaffi, Turin, IT

Il Grande Gioco – Forme d’arte in Italia 1947-1989, Museo di Lissone, Lissone; Rotonda di via Besana Milano; GAMeC Bergamo, IT

Collezione del contemporaneo, Accademia San Luca, Rome, IT

Il museo privato. La passione per l’arte contemporanea nelle collezioni bergamasche, GAMeC, Bergamo, IT

2009   

Hot Spots, Rio de Janeiro / Milano-Torino / Los Angeles 1956 bis 1969, Kunsthaus, Zurich, CH

Temi & Variazioni – Dalla grafia all’azzeramento, Peggy Guggenheim Collection, Venezia, IT

Pensare pittura. Una linea internazionale di rieerca negli anni 70, Museo Villa Croce, Genova, IT

Segni italiani del ’900, Istituto Italiano di Cultura, Praha; Boceoni An Gallery, Milan, IT

Struttura Pittura, Museo Comunale d’Arte Moderna, Senigallia, IT

2008   

Documenti di pittura, Galleria del Milione, Milan, IT

Pittura aniconica, Casa del Mantegna, Mantova, IT

Venti per venti, Galleria Globart, Aequi Terme, IT

Time & place Torino-Milano 1958-1968, Moderna Museet, Stockholm, SE

Viaggio in ltalia, Italienische Kunst 1960 bis 1990, Neue Galerie am Landesmuseum, Graz, AUT 

2007   

Vier Family & Friends, Centre d’Arte Contemporain, Bretigny, FR

Global books, Les Livres d’Anistes de Gervais Jassaud, Bibliotheque Carnegie, Reims, FR

Pittura analitica· I percorsi italiani 1970-1980, Museo della Permanente, Milan, IT

Il velo, Filatoio, Caraglio, IT

2006   

Pittura 70 – Then and now, Italian Cultural Institute, London, GB

La via del sale, Castello di Millesimo, IT

Museo Museo Museo, GAM, Palazzo delle Esposizioni, Turin, IT

2005   

VlSioni· 20 artisti a Sant’Agostino, Bergamo, IT

Il ritorno inesistente, Imbianeheria del Vairo, Chieri, IT

Je ne regrelte rien, Studio la cina, Verona, IT

Un secolo di arte italiana – Opere della Fondazione VAP, MART, Rovereto, IT

Artisti di pigolte, Comitato UNICEF, Reggio Emilia, IT

2004   

Il disegno dell’arte italiana dal1945 al1975, Fondazione Bandera, Busto Arsizio, IT

Pittura ’70. Pittura pittura e Pittura analitica, Fondazione Zappettini, Chiavari; Civica Galleria d’Ane Moderna, Gallarate, IT

L’incanto della pittura, Casa del Mantegna, Mantova, IT

AAW: 30, Galleria Fumagalli, Bergamo, IT

2003   

La grande svolta anni ’60, Palazzo della Ragione, Padova, IT

Le figure mancanti, Palazzo Bricherasio, Turin, IT

Incontri… dalla collezione di Graziella Lonardi Buontempo, Academie de France, Villa Medici, Rome, IT

Pittura Analitica, Museo Angelo Bozzola, Galliate, IT

2002   

IX Biennale Paraxo, Andora, IT

Il tempo della profezia, Chiostro di San Domenico, Casale Monferrato, IT

6 artisti contemporanei dal Piemonte, Museu de Belles Ans de Castello,  SP

Torino 1902-2002, Manifatture Aristocratiche, Palazzo Cavour, Turin, IT

2001   

Mosaico Stazione Ponte Marnmolo, Metropolitana, Rome (permanent installation), IT

Figure astratte, Palazzo Rospigliosi, Rome, IT

1999   

Le soglie della pittura, Rocca Paolina, Perugia, IT

Proiezioni 2000, xm Quadriennale, Palazzo’delle Esposizioni, Roma, IT

Le vie e Ie ricerche, Galleria d’Ane Moderna e Contemporanea, RSM

Arte in Italia negli anni 70, La Salerniana, Ex Convento di San Carlo, Erice, IT

1998   

Absolul Mail Art, Fondazione Ane e Civilra, Milan, IT

Turines Kiinsder in Stungan, Galerie Under Tunn, Stultgan, DE

Arte Italiana, Ultimi quarant’anni. Pittura…, GAM Galleria d’Arte Modema, Bologna, IT

Malgre tout… la pittura, Ex Lanificio Bona, Carignano, IT; Maison des Am, Thonon·Evian, FR

Artisti senza vincoli in San Pietro in Vincoli, Turin, IT

Viaggio in Italia 1998-2000, Casa del Mantegna, Mantova, IT

Una situazione torinese, Fondazione Calderara, Vaeciago, IT

1997   

Atelier di scienza, studi di Gastini e Zorio, Turin, IT

Gefillhe der Konstruktion, Museum Ragalderhus, Schwarz, DE; Trevi Flash Art Museum, Trevi, IT

Pittura italiana da collezioni italiane, Castello di Rivoli, Rivoli, IT

Absuakte Kunst Italiens ’60-’90, DuMontkunsthalle, Köln, DE

Hommage an Horst Appel, Kunsteverein, Frankfurt, DE

1995   

L’Immagine disegnata, Nicosia, Al-Qahira, TN

XVII Premio Nazionale Cina di Gallarate, Galleria d’Ane Moderna, Gallarate, IT 

STIGMA, Museo Casabianea, Malo, IT

1994   

Giono, Galleria Extra Moenia, Todi, IT

“Il corpo e I’anima della pittura”, Centro di studi ItaIiani, Zürich, CH

1993   

Un’avventura internazionale, Torino e Ie ani 1950-1970″, Castello di Rivoli, Rivoli, IT

Ecbatana, chiesa di San Filippo, Turin, IT

1992   

Avanguardia in Piemonte 1960-1990, Palazzo Cuttica, Alessandria, IT

Il fardello della libena, Galleria Contemporanea, Padova, IT

Impegno e poetica della Pittura, Associazione Amici di Monerone,  Moconesi, IT

1991   

Gastini, Griffa, Ruggeri – Incisio’ni, Saletta Rossa, Turin, IT

Architenura Torino 1945-1990, Lingono, Turin, IT

Antinomia, Faeolra di Architettura, Turin, IT

Intersezioni – Ane Italiana negli anni ’70-’80, Galleria Mucsarnok, Budapest, H

Cane incise – segni nella storia, Palazzo Besta, Teglio (Sondrio); Casa PeUanda, Biasea, IT

Il miraggio delle liricita, Liljevalchs Konstahall, Stockholm, SE

Paintings of the 19705-19905, Galerie Conrads, Neuss, DE

Elogio del decoro, Galleria Manano, Turin, IT

1990   

Segni, strutture, irnmagini, Salamon Ane, Turin, IT

La pelle dell’arte, Comune di Morterone, Morterone, IT; Istituto Dosso Dossi, Ferrara, IT

Musica da camera, 33 mosaici di piccolo formaton, Loggetta Lombardesca Pinacoteca Comunale, Ravenna, IT

Le porte dell’Oriente, Museo di Pittura e Scultura, Istanbul, TR; Museo d’Arte Moderna, Ankara, TR; Fondazione Pierides, Atene, GR; Pinacoteca Comunale, Ravenna, IT

Artefox, Galleria Comunale d’Arte Modema, Bologna, IT

Entretien, Centre Albert Borchette, Bruxelles, BE

Ruckblick und Vorschau, Galerie Loebr, Frankfurt, DE

1989   

Aspetti della pittura italiana dal secondo dopoguerraad oggi, Museo de Belas  Artes, Rio de Janeiro, BR; MAS.P., Sao Paulo, BR

Le differenze somigliano, Galleria Turcheno-Plurima, Milan, IT

Hie sunt leones, Arte Contemporanea, Zoo di Torino, Turin, IT

1988   

Astratta, Palazzo Forti, Verona; Palazzo della Permanente, Milan, IT

Mediterranea, Palazzo di Citta, Erice, IT

Premio Guglielmo Marconi, 6· SIOA, Bologna, IT

Acquisizioni per la raccolta civica, Galleria Civica, Modena, IT

Memorie d’avanguardia, XXII Premio, Vasto, IT

Ragione e trasgressione, ex Convento di San Rocco, Carpi, IT

Textilio, Basilica Palladiana, Vicenza, IT

1987   

La struttura del Gesto, Sala Uno, Rome, IT

Confronto per opera, GAM Galleria d’Arte Modema, Bologna, IT

Emotion und Methode, Galerie der KOOstler; München, Germany; Kunstverein, Ingolstadt, DE

La Costellazione del Segno, Galleria Civica, Termoli, IT

Disegno italiano del dopoguerra, Galleria Civica, Modena, IT; Kunstverein, Frankfurt, DE

Il passo dell’acrobata, Auditorium San Giovanni di Dio, Salerno, IT

1986   

1960-1985: Aspetti dell’arte italiana, Kunstverein, Frankfurt, DE; Hans am Waldsee, Berlin, DE; Kunstverein, Hannover, DE

Sixth Triennale India, New Delhi, IN

XI Quadriennale, Palazzo delle Esposizioni, Rome, IT

For those trees are Elysium, Galleria Martano, Turin, IT 

1985   

Sapere / sapore – Ane in Italia 1958·85, Castello Aragonese di Baia, Bacoli, IT

L’Italie aujourd’hui, C.NAC., Nice, FR

Persistenze della pittura, Galleria Ennedue, Bologna, IT

On language and ecstasy – A generation in Italian Art, Alvar Aalto Museum, Jyaskyla, Taidemuseo, Pori, FIN

Textile zones, Musee de I’impression sur eroffes, Mulhouse, FR

Premio del Golfo, Lerici, IT

Il museo sperimentale di Torino, Castello di Rivoll, Rivoli, IT

1984   

La fabbrica del museo: cantiere C.I.M.A.C., Palazzo Reale, Milan, IT

Recenti acquisizioni, GAM Galleria d’Arte Moderna, Bologna, IT

1983   

Morbide & Trame, Galleria Civica d’Arte Contemporanea, Ascoli Piceno, IT

When Art becomes book, wben books become art, Galerie Annemaria Vema, Zurich, CH

Informazione ’60·’80· Nuova pitrura-, Piacenza, Cento, Pieve di Cento, IT

L’informale in Italia, GAM Galleria d’Arte Moderna, Bologna, IT

1982   

Segno, tra coerenza e trasgressione, Museo d’Arte Contemporanea, Villa Mimbelli, Livorno, IT

Generazioni a confronto, Istituto di Storia dell’Arte Contemporanea, Livorno, IT

II Italianische KOOster in München, Kunstlerwerkstiiaten, Munchen, DE

Registrazioni di frequenze, GAM Galleria d’Arte Moderna, Bologna, IT

Peter Stuyvesant Collectie, Provinciaal Museum, Hassel, BE

Kunst iiber Kunst, Museum Padagogisches Zentrum, München, DE

Angelico, Geometrico, Centro d’Arte Comemporanea, Ardesio, IT

Arte Italiana 1960·1962, Hayward Gallery, London, GB

1981   

Linee della ricerca artistica in ltalia 1960-1980, Palazzo delle Esposizioni, Rome, IT

La critica dell’arte, Galleria Comunale d’Arte Modema, Ancona, IT

Dorazio, Griffa, Matino, Olivieri, Museo di Castelvecchio, Verona, IT

30 Anni d’Arte Italiana 1950·1980 – 11 segno sensibile, Villa Manzoni, Lecco, IT

Mostra d’Ane, Palazzo di Cina, Acireale, IT

1980   

Ut pictura poesis, Loggetta LombardescaPinacoteca Comunale, Ravenna, IT

Filosofia della composizione, Unione Culturale, Turin, IT

1979   

Nouvelles tendances italiennes, Centre Action Culturelle, Macon, FR

Liberi vettori di cultura, Teatro del Falcone, Genova, IT

Artist’s Books, Galerie Lydia Megert, Bern, CH

1978   

Rodavi no papiru, Salon Muzeja Savremene, Beograd, YU

Sci stazioni per artenatura .1a natura dell’arte, XXXVIII Esposizione Biennale Internazionale d’Arte, Venezia, IT

1977   

Maestri e amici cercando, Galleria Lorenzelli, Milano, IT

Arte in Italia 1960-1977, GAM Galleria Civica d’Arte Modema, Turin, IT

XIV Biennale, Sao Paulo, BR

Apparent contrast – 16 Italian artists, Museum Boymans·Van Beuningen, Rotterdam, NDL

Bilder ohne Bilder, Rheinisches Landesmuseum, Bonn, DE

1976   

Cronaca, Galleria Civica, Palazzo Massari, Modena, IT

“I colori della pittura”, Istituto! Italo-Latino Americano, Rome, IT

Colore – XII Premio Silvestro Lega, Modigliana, IT

Tendenzen Moderne Kunst, Galerie Arnesen, Købenbavn, DEN

1975   

Sempre cose nuove pensando, Intemationaal Culturell Centrum, Antwerp, BE

La peinture italienne aujourd’hui / Italian painting today, Galerie Daniel Templon, Paris, France; Galerie Espace 5, Montreal, FR

Empirica, Museo di Castelvecchio, Verona, IT

Concerning Painting, Museum VenIo; Stedelijk Museum Schiedam, NDL;    

Hedendaagse Kunst, Utrecht, NDL

Concerto di individualita’, Galleria Lorenzelli, Milan, IT

Tendenzen Modeme Kunst, Nordyllands Kunstmuseum, Aalborg, DEN

1974   

Dal progetto all’opera, Museo Civico di Calstelvecchio, Verona, IT

Geplante Malerci, Westfalischer Kunstverein, München, DE

L’art au present, Palais Galleria, Paris, FR

1973   

D’une exposition de peinture reunissant certainspeintres qui mettraient la peinture en question, 16 Place Vendome, Paris, FR; Stadtische Museum, Monchengladbach, DE; Internationaal Culturell Centrum, Antwerp, BE

Iononrappresentonullaiodipingo. Arico, Battaglia, IT

Griffa, Verna, Studio La Citta’, Verona, IT

Glossario, Galleria Qui Ane Comemporanea, Rome, IT

Fare Pittura, Museo Civico, Bassano del Grappa, IT

Prospect 73, Stiidtiscbe Kunsthalle, Dusseldorf, DE

La riflessione sulla pittura, Palazzo Comunale, Acireale, IT

Contemporanea, Parcheggio Villa Borghese, Rome, IT

Italy two / art around ’70, Museum of Philadelphia Civic Center, Philadelphia, USA

1972   

Critica in atto, Incontri, Palazzo Taverna, Rome, IT

1971   

L’azione concreta, Fossati, Gastini, Griffa, Nannucci, Parmigiani, Villa Olmo, Como, IT

1970   

Processi di pensiero visualizzati Junge italianische Avantgarde, Kunstmuseum, Luzern, CH

Acireale 70, Palazzo Comunale, Acireale, IT

Jeme Salon International des Galeries Pilotes, Museé Cantonal, Lausanne, CH; Museé d’Art Moderne de la Ville de Paris, Paris, FR

1969   

Galleria Sperone, Turin, IT

Prospect 69, Stadtische Kunsthalle, Dusseldorf, DE

1966   

Premio San Fedele 1966, Milan, IT